Luigi e Aurelio Luciani

"IO VEDOVA DI MAFIA, ANCORA MINACCIATA MENTRE I POLITICI FANNO GLI INFLUENCER"

Sono trascorsi cinque anni dal massacro del 9 agosto presso la stazione ferroviaria dismessa di San Marco in Lamis, in cui furono assassinati Luigi e Aurelio Luciani, vittime innocenti dell’agguato di mafia a Mario Luciano Romito e al cognato Matteo De Palma. Ecco la testimonianza di Arcangela Petrucci, vedova di Luigi, da sempre impegnata sul fronte della legalità. di Arcangela Petrucci (da bari.repubblica.it) Cari politici, spesso vi sento dire che