L’Associazione LE FRACCHIE rinnova le cariche sociali

L’Associazione LE FRACCHIE rinnova le cariche sociali

Rinnovati dopo un triennio, come previsto dallo statuto, gli organi sociali dell’Associazione “Le Fracchie di San Marco in Lamis”.

I nuovi eletti dai soci sono: presidente Michelangela Tricarico, vicepresidente Elisa Cipriani, segretario Gianluigi Nardella e tesoriera Donatella Tancredi che insieme al consiglio direttivo si impegneranno a conseguire gli obiettivi prefissi.

L’associazione, nata nel 2016 con il fine di far conoscere, conservare e perpetuare nel tempo la più bella e antica tradizione di San Marco in Lamis, ha il compito, come previsto dal regolamento comunale, di curare la promozione e la divulgazione degli elementi e delle espressioni del patrimonio immateriale relativo a tutto l’insieme delle tradizioni culturali e folkloristiche della settimana santa in coordinamento con le autorità municipali e l’ Arciconfraternita dei Sette dolori che ne cura l’aspetto religioso.

L’attività in questi anni, comunque, non si è limitata solo a quella intensa del venerdì Santo: difatti nelle edizioni precedenti l’Associazione si è fatta promotrice di importanti progetti e iniziative, come “Le Fracchie, fuoco che unisce e accoglie”, svolto con i ragazzi della scuola primaria e riconosciuto e patrocinato per più edizioni anche dalla rete scuole UNESCO, progetto che l’anno scorso ha coinvolto anche i ragazzi del Centro Valori di San Giovanni Rotondo; la Fracchia dei Sammarchesi nel mondo, espressione della devozione dei tanti emigrati a cui è dedicata e che possono poi trascinarla in processione, patrocinata per più volte dal Ministero dei Beni Culturali; i gemellaggi con altre comunità accomunate dal fuoco come elemento materico del rito al fine di creare una rete dei fuochi; i concorsi “Fotografa la settimana santa” con la partecipazioni di molti fotografi professionisti arrivati da tutto il territorio nazionale ed infine da non dimenticare anche l’attività svolta nel momento delicato della pandemia, come il concorso “#iofacciolafracchiaerestoacasa” che ha coinvolto cittadini sammarchesi in Italia e all’estero.

A fine riunione la neo presidente Tricarico ringraziando i soci per la fiducia in lei riposta e quanti l’hanno preceduta, ha ricordato che l’associazione rimane sempre una grande famiglia e tutti insieme bisogna continuare sulla scia di quanto già fatto per consolidare e proseguire insieme al direttivo e a tutti i soci le varie attività, al fine, altresì, della preparazione di un dossier per una nuova richiesta all’UNESCO per l’iscrizione delle fracchie di San Marco in Lamis nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *