INTENSIFICATI I SERVIZI STRAORDIANRI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO, RAFFICA DI ARRESTI A CERIGNOLA E DINTORNI

L’azione preventiva e repressiva dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola continua costantemente a 360°. Anche in questi mesi estivi, sino ad arrivare alla prima metà di settembre, le nove Stazioni facenti parte della Compagnia Carabinieri hanno contribuito ad innalzare ulteriormente i livelli di sicurezza sul territorio ofantino e quello dei cinque reali siti di competenza. In particolare, da fine luglio sono stati organizzati ben 12 servizi coordinati, incrementando così il numero di pattuglie nelle aree del territorio più sensibili dal punto di vista criminale. Per l’attività di prevenzione si è fatto altresì ricorso a diversificati servizi in abiti civili, finalizzati ad individuare e aggredire quei fenomeni criminali che è più difficile contrastare con il personale in uniforme, come ad esempio lo spaccio di sostanze stupefacenti o lo sversamento dei rifiuti. In quest’ultimo caso, infatti, due soggetti sono stati contravvenzionati, poiché colti ad abbandonare rifiuti solidi urbani tra le campagne Cerignolane. Tra Cerignola, Stornara, Stornarella, Ascoli Satriano, nel solo mese di agosto, sono stati eseguiti ben 17 arresti, di cui 13 in flagranza e nelle prime due settimane di settembre 9 arresti di cui 5 in flagranza e 2 su ordinanza a seguito di mirate attività investigative. Inoltre, da luglio ad oggi, sono state recuperate ben 140 autovetture provento di furto, molte di queste cannibalizzate e ritrovate tra le campagne di Cerignola. Alcuni degli arresti dell’ultimo mese sono di seguito elencati.

A Stornarella una pattuglia della locale Stazione, trovandosi a transitare tra le vie cittadine, ha notato un soggetto di nazionalità straniera cercare di forzare la portiera di un’autovettura per asportare quanto in essa contenuto. Bloccato e sottoposto a perquisizione sul posto, si è poi scoperto che aveva già trafugato materiale da altri mezzi che erano parcheggiati in zona. Recuperata la refurtiva, l’uomo è stato quindi arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Foggia. L’arresto è stato convalidato e l’indagato è stato assoggettato all’obbligo di firma.

Ad Ascoli Satriano, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio un soggetto di 50 anni che è stato scoperto ad occultare 13 kg di Marijuana all’interno del proprio garage. Erano diversi giorni che nel quartiere i Carabinieri avevano notato dei movimenti “strani”. Dopo diversi servizi di osservazione hanno individuato l’abitazione del soggetto quale di possibile interesse operativo. L’intuizione è stata giusta. In sette diversi scatoloni è stata trovata la sostanza sopra menzionata. Il soggetto, a quel punto arrestato, è stato successivamente ristretto presso il proprio domicilio, come disposto dall’A.G. di Foggia, che nei giorni seguenti ha convalidato il tutto sottoponendo il soggetto all’obbligo di presentazione alla P.G..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.