PIETRAMONTECORVINO, PARCO AVVENTURA PRONTO AD APRIRE

Il 17 luglio il via alle attività, la gestione della struttura ai giovani petraioli. Giallella: “C’è tanto entusiasmo, sarà un attrattore turistico fondamentale”

Ponti tibetani sospesi nel vuoto, in volo da un tronco all’altro, arrampicate tra le fronde e tante altre belle e sane attività da svolgere nel Parco Avventura Pila di Sant’Onofrio di Pietramontecorvino, pronto ad accogliere i turisti dal prossimo 17 luglio.

Appena qualche giorno fa, il Consiglio comunale ha deliberato di affidarne la gestione a tre giovani cittadini del comune dei Monti Dauni – Angela Lombardi, Francesco Minelli e Giuseppe Santoro – che hanno avanzato la proposta valutata e accettata.

Il loro obiettivo è far diventare il Parco Avventura un attrattore turistico esperienziale e focalizzare sulla bellissima area della Pila di Sant’Onofrio l’interesse e la curiosità degli amanti della natura, dello sport, del benessere.

La struttura di Pietramontecorvino, peraltro, è quella dei Monti Dauni che consente di salire più in alto, arrampicandosi sui tronchi secolari del bosco omonimo, al cui interno sono custoditi i ruderi di un vecchio convento francescano che conferiscono ancora più fascino e interesse all’escursione.

“Abbiamo scelto di premiare il progetto di tre giovani concittadini fermamente intenzionati a non abbandonare il borgo in cui sono nati e vissuti – commenta il sindaco Raimondo Giallella – Riattivare il Parco Avventura dopo diversi anni di inattività e promuoverne la fruizione non sarà semplice, eppure sono convinto che l’entusiasmo mostrato da Angela, Francesco e Giuseppe, sommato ai nostri investimenti nel marketing territoriale, porteranno i frutti attesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.